Bahrami, la luce di Bach e la tempesta di Dvoràk – Bresciaoggi

Il musicista ha ricordato il maestro Agostino Orizio e Claudio Abbado, «un grandissimo umanista»

Download articolo